Seguici su
Cerca

Storia del paese dalle antiche origini

Dalle antiche origini Liguri alla Leivi di oggi, passando per Solaria e San Ruffino

Ultima modifica 3 agosto 2023

Origini Liguri
Fra le varie ipotesi sulle origini di Leivi, la più accreditata è quella che fa derivare tale nome da quello di un'antica tribù ligure, i Laevi, fondatori di Pavia, che dal Ticino, in epoca preromana, avrebbe esteso la sua influenza sino al Tirreno. 
Agli appartenenti a questa tribù si può infatti attendibilmente attribuire l'insediamento, forse per scopi commerciali, di una "testa di ponte" a breve distanza dal mare. 
 
Medioevo
Il documento più antico che parli della località di Leivi è il registro della Curia arcivescovile di Genova del 1143.
Alla fine del XII secolo Leivi entra a far parte della podesteria di Chiavari che aveva nel frattempo accresciuto notevolmente la sua importanza.
Negli scritti dei secoli XII e XIII il nome di Leivi appare nella duplice forma di LIVI e LEVI. 
I terreni di Leivi erano divisi tra la Curia di Genova ed altri importanti monasteri o abbazie dei dintorni e per un certo periodo estesero a Leivi i loro possedimenti anche i vescovi di Milano.
Situata in un punto strategico lungo la costa, una possente torre medioevale di avvistamento, controlla e domina ancora oggi il panorama del paese.

Ma nei secoli anteriori al Mille se ne riscontra un altro, SOLARIA, che potrebbe coincidere con la zona di Leivi. 
E infatti nella "Tabula Peuntingeriana", una primitiva carta geografica il cui originale risale al III secolo d.C. è indicata tra le stazioni della via Aurelia la stazione di "ad Solaria" da localizzarsi in un punto corrispondente grosso modo all'attuale Chiavari dal quale si staccava la strada "verso Solaria". 
L'antico nome trova ancora oggi riscontro nel quartiere Solaro di Leivi dove quasi tutte le famiglie si chiamano Solari. 
 
Età moderna
Nel 1496 un Corrado di Leivi, avendo accompagnato l'imperatore Massimiliano I da Genova a Pisa con una scorta d'onore di 100 Solari, è creato nobile del S.R. IMPERO. 
Un suo discendente, Antonio Solari di Leivi fu eletto capitano della valle di Leivi nel 1575: la sua sigla e lo stemma dei Solari sono incisi nella pietra della torre di origine medioevale ancora benissimo conservata. 

Ultimi secoli
Nel 1805, a seguito dei cambiamenti operati dai francesi, Leivi viene staccata da Chiavari e diventa Comune di San Rufino, denominazione che mantenne anche con il passaggio al Regno di Sardegna. Nel 1934, per regio decreto di Vittorio Emanuele III di Savoia, assunse l'attuale denominazione di Comune di Leivi.


Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot